News

Bonifica di un cassone contaminato da metalli pesanti

Lo scorso gennaio il personale tecnico di LeodaVinci è intervenuto in seguito a un ritrovamento di un cassone contenente fanghi contaminati da metalli pesanti, arsenico e cromo esavalente a Bagnolo Mella, in provincia di Brescia.

Per prima cosa il cassone è stato decontaminato, i fanghi sono stati raccolti in appositi contenitori per essere smaltiti in sicurezza.
In seguito è stato eseguito un trattamento per l’abbattimento degli odori con il prodotto Clinicambiente PUZZA.

Le ultime notizie di LeoDaVinci

Remtech Expo Ferrara 2021
operazione bonifica cassone contaminato
bonifica incidente stradale camion cipolle fianco