News

Bonifica di un cassone contaminato da metalli pesanti

Lo scorso gennaio il personale tecnico di LeodaVinci è intervenuto in seguito a un ritrovamento di un cassone contenente fanghi contaminati da metalli pesanti, arsenico e cromo esavalente a Bagnolo Mella, in provincia di Brescia.

Per prima cosa il cassone è stato decontaminato, i fanghi sono stati raccolti in appositi contenitori per essere smaltiti in sicurezza.
In seguito è stato eseguito un trattamento per l’abbattimento degli odori con il prodotto Clinicambiente PUZZA.

Le ultime notizie di LeoDaVinci

ecomondo 2021 stand leodavinci 01